Notizie

Un breve viaggio nella città di Rimini

By

Rimini è una città il cui nome viene facilmente associato al divertimento, al mare, alle lunghe estati trascorse tra ottimo cibo ed eventi musicali. Rimini però è anche molto altro: il principale centro della Riviera Romagnola conta numerosi cimeli artistici, luoghi d’interesse storico, piccoli centri archeologici frutto di un’importanza storica e geografica che trova radici già in epoca romana. Una città, dunque, capace di offrire molto e diversificando la sua offerta: Rimini è il simbolo dell’estate romagnola, ma nasconde al suo interno meraviglie uniche. Il primo stabilimento balneare d’Italia (1843) e la fama internazionale come meta turistica estiva sono solo una parte dei primati della città: d’altro canto, infatti, è possibile vantare la prima collezione di strumenti chirurgici dell’antichità e il Castel Sismondo, l’unica opera ossidionale del Brunelleschi giunta sino a noi. Rimini è una città ricca di sorprese.

L’estate in Riviera

La Riviera Romagnola centro del divertimento estivo, meta ambita e molto richiesta: una lunga fetta di costa attrezzata per essere un parco giochi in riva al mare per adulti e bambini. La città di Rimini non fa assolutamente eccezione, anzi è proprio qui che nel 1843 venne fondato il primo stabilimento balneare: oggi la città ne conta più di ottanta. Un primato assoluto. Tutto questo ha permesso alla città di diventare una tra le più note destinazioni turistiche di tutto il Mediterraneo. La spiaggia e il mare come siamo abituati ad immaginarli vengono completamente stravolti dall’incredibile quantità di attività che è possibile svolgere, sia durante il giorno sia durante la notte: partite di beach volley, ping pong, tennis, basket, corsi di zumba, di fitness, acquagym, palestre attrezzate, bar che servono drink in riva al mare, parchi giochi per i più piccoli, animazione costante, musica. Un vortice di divertimento e di opportunità che non vi lascerà mai il tempo di annoiarvi.

Rimini – la spiaggia Europea più lunga

L’organizzazione è talmente precisa e funzionale e gli spazi così ampi che troverete comunque un angolo dove rilassarvi o riposare dopo una lunga nuotata. Grazie a spiagge ampie, un fondale marino poco profondo, la presenza di strutture all’avanguardia, alberghi di lusso, un clima ideale e numerosi eventi che riempiono le giornate e le notti riminesi la città è diventata il cuore pulsante di tutta la Regione. Basti pensare che circa un quarto dell’offerta alberghiera di tutta l’Emilia Romagna si concentra nella città di Rimini: la città può vantare circa mille hotel, oltre alle centinaia di residence, b&b, camping e appartamenti, per un totale di circa centomila posti letto. Cifre da capogiro che rendono evidente il legame tra la città e il turismo, capace però di diversificarsi e sopravvivere anche fuori dalla stagione estiva grazie ad un movimento costante di fiere e congressi. Rimini è infatti sede di importanti fiere internazionali potendo sfruttare da un lato una gran concentrazione di alberghi e strutture ricettive e dall’altro un quartiere fieristico all’avanguardia. Da non sottovalutare è, infine, la posizione strategica della città posta a metà tra il Sud e il Nord Italia e con uno sguardo attento all’Europa.

Arte e storia dove meno te l’aspetti

Uno degli elementi che aumenta l’appeal di Rimini è certamente la sua posizione e già i Romani si erano resi conto dell’importanza strategica di quella terra. L’interesse per la città è durato nei secoli e questo ha permesso di ritrovare, sparsi nella città, moltissimi luoghi di storia e di arte. Di epoca romana sono i due siti di maggior prestigio della città: il Ponte Tiberio e l’Arco d’Augusto e non è un caso di come entrambi rappresentano dei punti strategici di snodo di quella che era l’antica rete stradale romana. Il Ponte è il punto di partenza della Via Emilia mentre l’Arco è il punto dell’arrivo della Via Flaminia, due strade che hanno mantenuto la loro importanza fino ad oggi collegando Roma con l’Emilia e la Riviera con l’entroterra piacentino. L’Anfiteatro e la Domus del Chirurgo completano l’elenco dei principali siti d’origine romana: la Domus rapprensenta un unicum in tutta Italia con la più antica e completa collezione d’attrezzi chirurgici mai ritrovata. Nel cuore di Rimini si nasconde una piccola e inaspettata Pompei.

Piazza Cavour – Rimini

D’epoca più recente sono invece il Tempio Malatestiano, il Castello di Sismondo e la Chiesa di Sant’Agostino, volute e costruite negli anni in cui Rimini fu Feudo dei Malatesta e divenne una delle città più importanti di tutto il centro nord. A Rimini accorrevano artisti, scultori, ingegneri da tutta Italia trasformando la città in uno dei poli Rinascimentali più fervidi e attivi.

You may also like