• Instagram
  • YouTube
  • RSS
  • Challenge Rimini - Bull

La gara femminile

È una mattinata ventosa quella che accoglie le gare su distanza sprint alla vigilia della quinta edizione di Challenge Rimini.
Le prime a partire alle 10:00 sono le donne. Sara Papais, Sharon Spimi, Cecilia D’Aniello e Sara Moretti sono le atlete maggiormente accreditate per le medaglie.
La frazione di nuoto conferma le aspettative del pre partenza, con la Spimi che fa valere le sue doti di ottima nuotatrice. L’unica che riesce parzialmente a tenere il suo ritmo è Sara Papais, che prova a recuperare il minimo gap dall’avversaria nel tratto che separa il mare dall’ingresso in T1.
Sono condotti a ritmi molto alti i 20 km della frazione ciclistica, nonostante il forte vento.
La Spimi riesce a spegnere le velleità della diretta inseguitrice, spingendo da sola contro il vento e imponendo un forcing notevole sui pedali.
Sara Papais accusa un ritardo di oltre un minuto sulla battistrada in ingresso in T2, ma riesce a non farsi riassorbire dalle altre atlete inseguitrici. La terza ragazza a entrare in zona cambio e Cecilia D’Aniello.

http://www.nextrace.net/gara.php?idgara=2124&lan=it&idm=4&idperc=1

Vai alla classifica femminile

La gara maschile

A mezzogiorno è il turno degli uomini. Il vento si alza e il mare è più increspato rispetto a quello che hanno dovuto affrontare le ragazze. La prima batteria è quella degli atleti più accreditati, con forte attesa per il confronto di due giovanissimi promettenti come Crocianie Strada, con atleti più accreditati.
Il nuoto accende subito la bagarre. Sono cinque gli atleti in testa all’uscita dall’acqua. Tra di loro i primi tre vestono i colori della Polisportiva Riccione, con lo youth B Alessio Crociani, Nicoló strada e il vincitore dello scorso anno Michelangelo Parmigiani. MicheleBonacina e Federico Spinazzè seguono a poca distanza, mentre Alberto Chiodo, altro atleta di casa è a 35 secondi.
Sono Crociani, Strada e Parmigiani a portarsi per primi in zona cambio. Con un abile lavoro di squadra nella frazione ciclistica Crociani, Strada e Parmigiani  tagliano le gambe agli avversari ed entrano in T2 con un netto margine di vantaggio sugli inseguitori. Fin dai primi metri della frazione podistica è Parmigiani a dare un deciso strappo, lasciando i due giovani compagni di squadra a inseguire in un confronto spalla a spalla.
Bastano i 5km finali a confermare Michelangelo Parmigiani leader qui a Rimini anche quest’anno, andando a vincere la gara maschile su distanza sprint. Crociani è argento e porta la Polisportiva Riccione anche sul secondo gradino del podio. Il bronzo va a sorpresa a Manuel Biagiotti, con un grande capovolgimento di scena che costringe Strada ai piedi del Podio.

Vai alla classifica maschile