Notizie

“in Fondo Ai Suoi Occhi” Arriva A Rimini Sul Palco Del Caffè Letterario Assenzio

By

Stampa

Le suggestioni del romanzo “In fondo ai suoi occhi” pubblicato da Falzea Editore, arrivano a Rimini dove, sul palco del Caffè Letterario Assenzio, Roberto Bonfanti presenterà il romanzo fra letture, aneddoti, nuove storie e vecchi racconti.

Caffè Letterario Assenzio, Via Bilancioni 14 a/b, Rimini Sabato 20 novembre · ore: 20.30

La trama

In una fredda mattinata di dicembre Elisabetta sale su un treno per Milano e, come se fosse la

cosa più naturale del mondo, decide di dare una svolta netta alla propria esistenza: dopo cinque anni di vita a Roma abbandona di colpo ogni cosa e sceglie di tornare nella sua città natale per ricominciare tutto -ancora una volta- da zero.

Inizia così un lungo periodo di transizione sospeso fra la costruzione di una nuova vita nel capoluogo lombardo, i ricordi della sua infanzia risvegliati giorno dopo giorno dalla riscoperta dei luoghi della sua adolescenza e le memorie senza nostalgia del suo passato prossimo. Un periodo che, pagina dopo pagina, mentre la ragazza trova un nuovo lavoro come baby sitter da cui trarrà sorprendenti soddisfazioni ed un nuovo appartamento con una nuova coinquilina, permette al lettore di penetrare sempre più in profondità fra i pensieri della protagonista scoprendo così che, dietro alla facciata di serenità che Elisabetta ama indossare in ogni occasione ed all’apparente facilità con cui riesce a prendere senza troppi pensieri decisioni importanti, si nasconde una personalità complessa

e controversa figlia di un’adolescenza illuminata da una lunga storia d’amore, da un rapporto di forte complicità con la nonna paterna e da qualche esperienza come modella che le avrebbe insegnato più di quanto avrebbe potuto immaginare, ma segnata drammaticamente dalla scomparsa prematura del padre e da un rapporto tumultuoso con la madre, gli insegnanti ed il provincialismo bigotto dell’ambiente circostante.

Un susseguirsi di ricordi, di momenti di estrema serenità, di lampi di forte introspezione e di nuove esperienze -fra cui alcune nuove conoscenze ed uno scippo subito in pieno centro in mezzo all’indifferenza generale dei passanti che ravviverà la sua insofferenza verso la scarsa umanità della metropoli- che, nel volgere di poche settimane, creeranno un crescendo di situazioni emotive destinate a far maturare nell’animo di Elisabetta la decisione di una nuova svolta finale assolutamente imprevedibile che rappresenterà, forse, lo schiaffo definitivo a tutto ciò che l’ha sempre circondata. O forse semplicemente un nuovo passaggio di un’esistenza destinata, a dispetto delle apparenze, a rimanere eternamente in bilico.

ROBERTO BONFANTI è nato ai margini della provincia lecchese in un sabato pomeriggio di fine giugno dell’anno in cui morirono Piero Ciampi, Henry Miller e Riccardo Mannerini.Ha esordito come scrittore dando alle stampe, nel 2007, la raccolta di racconti “Tutto passa invano”, a cui ha fatto seguito, nella primavera 2009, il romanzo “L’uomo a pedali”.

You may also like